nordpass logo

5 buone pratiche per la sicurezza delle email per proteggere la tua azienda

Egle Grasys
Content Writer

Con l'aumento del lavoro a distanza è coinciso un aumento dei crimini informatici. Gli attacchi BEC (Business Email Compromise) sono cresciuti in modo esponenziale: Il 65% delle aziende ha assistito ad almeno uno di questi attacchi nel 2020, quindi le probabilità non sono a favore di nessuna azienda. Tuttavia, rimanendo vigili e aggiornati, puoi proteggere la tua azienda ed evitare questo tipo di attacchi. Continua a leggere per scoprire i principali pericoli che gli account email aziendali devono affrontare e 5 buone pratiche da attuare per la sicurezza della posta elettronica.

Il phishing è la minaccia numero uno per la sicurezza della posta elettronica

Il phishing è un tipo di truffa digitale particolarmente comune nelle email. Si tratta di una forma di ingegneria sociale in cui un hacker cerca di ingannare un dipendente facendogli credere che l'email provenga da una fonte attendibile. Le email di phishing hanno di solito una sorta di CTA (Call to action), se vogliamo una forma di marketing. La differenza è che le CTA di phishing di solito comportano il clic su un link dannoso o la rivelazione a estranei di dati aziendali sensibili.

Bene, proprio come qualsiasi altro marketer, gli hacker impiegano tecniche creative per migliorare i tassi di conversione delle loro truffe. Più ingannevole è l'email, maggiore sarà il tasso di conversione. Ecco perché le email di phishing possono essere difficili da individuare a volte. Esempi di email di phishing includono:

  • Truffa sulla verifica dell'account. Potresti ricevere un'email di phishing simile a questa: "A causa di una recente minaccia alla sicurezza, ti invitiamo a verificare il tuo account accedendo tramite il link sottostante. In caso contrario, il tuo account verrà disattivato in modo permanente."

  • Truffa delle fatture false. Gli hacker potrebbero inviare un'email del genere: "Non abbiamo ancora ricevuto il pagamento per i nostri servizi. Utilizza il link sottostante per completare la transazione".

  • Spear phishing. Si tratta di una forma più avanzata e mirata di phishing che richiede agli hacker di fare qualche ricerca sulla tua azienda. Un dipendente può ad esempio ricevere un'email che sembra provenire da un collega specifico, istruendolo a visitare un sito Web o divulgare informazioni.

Ecco i migliori consigli per la sicurezza della posta elettronica

Cadere in truffe di phishing può significare esporre la tua azienda a orribili violazioni dei dati e malware. Queste 5 buone pratiche per la sicurezza della posta elettronica ti aiuteranno a proteggere la tua azienda dal phishing e da altre forme di criminalità informatica:

1. Condurre corsi di formazione sulla consapevolezza del phishing

Le email di solito vengono violate a causa della negligenza dei dipendenti e della mancanza di conoscenze. Quindi il primo modo per aumentare la sicurezza informatica relativa alla posta elettronica è quello di aumentare la consapevolezza sulla minaccia principale: il phishing. Tutti i dipendenti dovrebbero ricevere una formazione approfondita su come riconoscere ed evitare tentativi di phishing. I punti principali da trattare sono:

  • Familiarizzare con i principali schemi di phishing

  • Diffidare di richieste insolite

  • Evitare di cliccare su link casuali ricevuti tramite email

Una volta che i dipendenti avranno acquisito familiarità con queste precauzioni, la suscettibilità della tua azienda alle email di phishing diminuirà notevolmente.

2. Utilizzare l'autenticazione a due fattori

Una soluzione sulla sicurezza delle email semplice ma tremendamente efficace. Semplicemente collegando il tuo smartphone alla tua email, rendi il tuo account molto più sicuro dagli hacker. Anche se le password dei tuoi account email vengono rivelate, nessun estraneo sarà in grado di accedervi senza aver prima ottenuto l'accesso al dispositivo a cui sono collegati gli account. Tutti gli account aziendali importanti, non solo quelli di posta elettronica, dovrebbero avere l'autenticazione a due fattori abilitata.

3. Evitare di usare la posta elettronica quando si è connessi a una rete wifi pubblica

Il wifi pubblico espone a enormi rischi per la sicurezza della posta elettronica. Se non è crittografato (cosa che spesso accade), chiunque può connettersi alla stessa rete. E non sai mai quando un hacker può assumere le sembianze di quel "chiunque".

Se un hacker intercetta la tua connessione con il wifi pubblico non crittografato e ti sorprende ad accedere alla tua email, può rubare tranquillamente la password. È meglio evitare del tutto il wifi pubblico, ma se è proprio necessario connettersi, evita di trasmettere dati o informazioni importanti.

4. Crittografare l'email aziendale

Crittografare le email aziendali utilizzando uno speciale software di sicurezza email è un ottimo modo per allontanare gli hacker. La crittografia garantisce che le uniche persone in grado di visualizzare le email siano il mittente e il destinatario. Se un hacker intercetta la connessione wifi o l'account email di un dipendente, non vedrà alcun dato sensibile.

5. Utilizzare password complesse per gli account di posta elettronica

Sebbene le password complesse rappresentino la spina dorsale della sicurezza dell'account, molte aziende spesso non riescono a proteggere le loro email con password sicure. Se la tua attività è così, dovresti sapere che più debole è la password, più facile sarà hackerarla, soprattutto attraverso brute force attacks. Gli attacchi di forza bruta avvengono quando gli hacker cercano di indovinare una password inondando il tuo account con migliaia di tentativi.

Per proteggere la posta elettronica aziendale da tali attacchi, assicurati che tutti all'interno dell'organizzazione proteggano le loro password. Password per email sicure hanno queste caratteristiche:

  • Lunghe

  • Complicate

  • Contengono diversi tipi di caratteri

  • Uniche (mai riutilizzate su altri account)

Questi punti sono cruciali se vuoi garantire la sicurezza della tua attività. Tuttavia, le password difficili da hackerare sono generalmente anche difficili da ricordare. L'ultima cosa che una persona vorrebbe, sarebbe proteggere il proprio account così bene da non potervi accedere nemmeno lui.

Fortunatamente, il business password manager di NordPass può venire in tuo soccorso. Se tutti i membri della tua azienda lo usano per i loro account, le loro email saranno al sicuro e non dovranno scervellarsi per ricordare le proprie password.

Conclusione

La sicurezza dell'account email non è mai scontata. Anche se piattaforme come Gmail o Outlook fanno del loro meglio per garantire la sicurezza dei loro utenti, puoi facilmente cadere vittima degli hacker se non proteggi attivamente il tuo account. Seguendo queste 5 buone pratiche sulla sicurezza delle email, le possibilità che le tue email aziendali vengano hackerate saranno molto più scarse, poiché gli hacker vireranno molto probabilmente su prede più vulnerabili.

Iscriviti alla newsletter di NordPass